OLTRE L’APPARENZA
di Antonello Radicchi

 

Spesso i cavalli hanno il potere di stupirmi, ma questa volta l’esperienza è stata … beh è stata veramente difficile da poter esprimere e descrivere con delle semplici parole. Comunque ci proverò, proverò a condividere con voi una serie di intense emozioni. Lui si chiama King e la sua storia è molto famosa e potete facilmente trovarla. Quando mi hanno avvertito che questo cavallo avrebbe partecipato allo stage mi sono sentito “inadeguato” a poter fare qualsiasi intervento. Avevo paura. Paura di non essere in grado di comprendere e comprenderlo. Ho cercato di documentarmi, di studiare, leggere… ma ho trovato molto poco che soddisfacesse le esigenze. Non sapevo e non avevo idea di cosa fare e come farlo.
Quando è entrato in campo accompagnato da Chiara, un intenso brivido mi ha attraversato l’anima. La sensazione di essere non visto ma percepito in profondità era netta e disarmante. Ogni volta che fissavo le sue orbite vuote, mi sentivo a mia volta osservato e letto in profondità, in quella profondità dove le apparenze semplicemente non hanno motivo e senso di esistere. Ero io ad un essere mancante di qualcosa, non avevo più la mia superficie. Si perché King non poteva vedere la mia armatura, ma solo ciò che c’era dentro. Lui mi ha guidato con rassicurante e serena normalità. Lavorare con King è stato un privilegio. Cercatelo e provate a stare con lui per un po’ di tempo, posso solo dirvi di prepararvi ad essere toccati nel profondo. Ah, giusto, come è andato lo stage? Sorprendente. Semplicemente sorprendente. King tende a rovesciare l’incollatura e di conseguenza la schiena potrebbe entrare in sofferenza. La mia paura era che cambiando l’asse del bilanciere i suoi equilibri potevano essere compromessi con conseguenze disastrose. In realtà le mie paure sono state completamente fugate e le sue risposte sulla cavezza molto buone con cambi di equilibrio senza nessuna perdita percettiva. Sarà una grande avventura. Un ringraziamento particolare a una grande donna Erika Ricci del Raggio di Sole. Le persone belle esistono.

IMG_0467